UniFor aderisce al Programma nazionale per la valutazione della Carbon Footprint

quando

Apr - 15

dove

Milan

Da sempre orientata a un progetto di sviluppo sostenibile, UniFor aderisce al “Programma nazionale per la valutazione dell'Impronta Ambientale” con il Progetto “Calcolo della impronta di carbonio dei Sistemi di Partizioni Interne UniFor AP ed RP”, co-finanziato dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

La Carbon Footprint è un indicatore ambientale che misura l’impatto delle attività umane sul clima globale, calcolando gli effetti dei gas serra generati da un prodotto, un’organizzazione, un evento, una persona. Nel calcolo della Carbon Footprint si tiene conto di tutti i gas clima-alteranti individuati dal Protocollo di Kyoto: anidride carbonica (CO2), metano (CH4), ossido nitroso (N2O), il gruppo degli idrofluorocarburi (HFCs), dei perfluorocarburi (PFCs) e l’esafluoruro di zolfo (SF6). L’analisi condotta da UniFor sui sistemi di partizione Parete AP e Parete RP si basa sulla metodologia LCA, Life Cycle Assessment, che permette di valutarne la sostenibilità ambientale lungo tutto il ciclo di vita, dall'estrazione delle materie prime allo smaltimento finale del prodotto - “dalla culla alla tomba” -, individuando gli interventi utili per ridurre il loro impatto sui cambiamenti climatici.

Published: 01 Aprile 2015
NEWS CORRELATE

Events | 2020.08.06

UniFor @ Paris Design Week

In occasione della Parigi Design Week UniFor presenta, per lo storico showroom di Rue des Saints Pères 6,  una nuova vetrina multimediale curata da Ron Gilad,

Events | 2019.09.15

Workspace Dubai

UniFor parteciperà a WORKSPACE, il più grande evento commerciale di interior design del Medio Oriente. L'evento, che si terrà a Dubai dal 17 al 10 settembre.

Events | 2019.09.06

New Opening - UniFor Showroom Paris

In occasione del suo 50° anniversario UniFor  restaura e rinnova lo storico showroom della Filiale Francese, progettato Afra e Tobia Scarpa nel 1979. 
 
La scelta di inaugurarlo durante la Paris Design Week non è solo per celebrare i primi 50 anni di storia, raccolti in un prestigioso volume edito da Skira “UniFor. Una Vocazione per l’Architettura”, ma anche per festeggiare i 40 anni di presenza sul mercato francese nella storica e prestigiosa sede di Rue de Saint Pères. 
 
E’ il 1978 quando viene costituita UniFor France e la famiglia Molteni affida ad Afra e Tobia Scarpa il compito di restaurare e arredare lo spazio al numero 6 di rue des Saints-Pères - al tempo un appartamento – per poterlo destinare all’accoglienza dei propri clienti e alla presentazione della collezione UniFor. Lo showroom verrà inaugurato l’anno successivo. Il nuovo progetto dello showroom lascia intatto quello originario di Afra e Tobia Scarpa e reinterpreta gli spazi in chiave moderna, sotto la direzione tecnica dell’architetto Simone Agresta.

Events | 2019.07.31

Progettare gli spazi di lavoro del futuro

In un percorso caratterizzato da un’intensa attività di ricerca e sperimentazione per un continuo miglioramento del prodotto, attenta al mondo del progetto, dell’architettura e del design, UniFor sostiene da sempre iniziative culturali di primo piano e di ampio respiro, in particolare legate all’evoluzione dello spazio-ufficio contemporaneo.

Events | 2019.07.24

Lights on Smart Working

Una nuova installazione curata da Ron Gilad e con protagonista Touch Down Unit per le vetrine dello Showroom UniFor di Milano, in Corso Matteotti 14.

Lo storico flagship store, progettato nel 1989 da Afra e Tobia Scarpa, continua ad essere e si conferma ancora una volta il migliore spazio dove esporre le ultime novità sotto forme di “piccole architetture”. 
Sulla pedana in corrispondenza della vetrina, sono posizionati tre Touch Down Unit, l’innovativa postazione di lavoro autonoma progettata in collaborazione con Studio Klass e presentata durante la Milano Design Week a Palazzo di Brera in occasione del 50° Anniversario dell’Azienda. 
Attorno a loro sono riconoscibili degli archetipi di mobili: una sedia, uno sgabello, un armadio, un divano, ridotti a pure linee geometriche, che rivelano al buio, grazie ad una particolare vernice fluorescente blu e arancione, giochi di luce inaspettati.