Biennale Architettura Venezia 2018

26 maggio 2018



Venezia 26 .05 - 25. 11 

16. Mostra Internazionale di Architettura

Direttrici del Settore Architettura
Yvonne Farrell Shelley Mcnamara

Uno degli eventi più importanti nel calendario globale del design, la Biennale
di Architettura di Venezia quest’anno ha per tema Freespace, un titolo che celebra
la capacita` di questa disciplina di arricchire la vita della gente grazie allo spazio
progettato, libero da condizionamenti politici o sociali. I curatori di questa
edizione – Yvonne Farrell e Shelley McNamara dello studio Grafton Architects
con sede a Dublino – hanno selezionato opere e proposte da tutto il mondo in
grado di far emergere questo potere davvero unico dell’architettura. I progetti
selezionati giocano con materiali naturali a disposizione di tutti, come la luce,
il vento e la forza di gravita`. Con il presidente della Biennale di Venezia, Paolo
Baratta, le curatrici sceglieranno anche il padiglione migliore tra i progetti nazionali
e internazionali in lizza, assegnando al vincitore l’ambito Leone d’oro.

UniFor partecipa all’edizione 2018 della Biennale di Architettura in qualità di donor.


www.labiennale.org/it/architettura/2018

Courtesy Fondazione La Biennale di Venezia

Apre a New York il primo Flagship Store Molteni Group

17 maggio 2018


Opening Time
18 Maggio, 2018

Manhattan,
Madison Avenue, 160
10016, New York NY, USA

Il gruppo Molteni apre una nuova vetrina mondiale nel cuore di Manhattan, al 160 di Madison Avenue. Lo spirito di un progetto unico evolutivo, sintonico con la modernità e fedele ai propri
principi stilistici, firmato Vincent Van Duysen. Questo è uno dei primi e soli Flagship Stores al mondo a riunire i tre brand del Gruppo: Molteni&C, Dada e UniFor.

Lo spazio racchiude come uno scrigno la proposta dei tre marchi del Gruppo, Molteni&C, Dada e UniFor e simboleggia una vita in stile “Italian Flair” che parte dall’ambiente intimo della casa, fino ai contemporanei scenari del mondo ufficio.

Il concept dello spazio di oltre 1200 metri quadrati, con quattro vetrine, è articolato su due livelli connessi da una scala unica nel suo genere. Il progetto architettonico ha considerato come valore il mantenimento delle caratteristiche originali dell’edificio, ne ha conservato i volumi e preservato la percezione delle altezze dei soffitti. Le pareti divisorie suddividono volumetrie generose, intervallate dagli alti portali rivestiti in marmo travertino.

David Chipperfield Architects Works 2018

07 maggio 2018

Basilica Palladiana
Vicenza

12 maggio - 2 settembre 2018

Dopo 12 anni torna a Vicenza la grande architettura contemporanea con una mostra alla Basilica Palladiana dedicata a David Chipperfield Architects.
Organizzata dal Comune di Vicenza e Abacoarchitettura, la mostra sarà allestita su progetto dello stesso Chipperfield all’interno della Basilica, tornata nel suo splendore a seguito dell’imponente intervento di restauro a cui è stata sottoposta.
“David Chipperfield Architects Works 2018 esporrà una selezione di 15 suoi recenti progetti attraverso le diverse fasi di sviluppo, illustrando una serie di attività che si realizzano in un moderno Studio di architettura. In un’epoca dominata dalle immagini, l’identità di David Chipperfield Architects può risultare difficile da definire perché fortemente legata a un’attitudine alla progettazione e al lavoro di squadra, piuttosto che a un determinato stile. Rivelare i processi di progettazione e creazione architettonica diventa quindi cruciale per comprendere i valori che unificano il complesso di opere a livello internazionale.

La presentazione di ciascun progetto è gestita dai rispettivi team di progettazione di Londra, Berlino, Milano e Shanghai, rivelando il desiderio di affrontare sfide culturali, professionali e intellettuali complesse. Emerge inoltre la collaborazione tra i team di progettazione, i consulenti, i clienti e, soprattutto, gli utenti finali.
Contemporaneamente all’accento posto sul lavoro svolto, una panoramica introduttiva dei principali edifici completati dalla fondazione dello Studio nel 1985 a oggi offre un ulteriore contesto nel quale esaminare i progetti in mostra.

UniFor sostiene l’iniziativa culturale in qualità di sponsor tecnico dell’allestimento.