Musée du Quai Branly. Parigi 2007

Progetto architettonico e d'interni:
Jean Nouvel

Concepito come una architettura-territorio che interpreta in modo innovativo il tema museale, il Musée du Quai Branly a Parigi ospita una straordinaria collezione di arti e civiltà di Africa, Asia, Oceania e Americhe. Il complesso comprende diversi edifici immersi in un giardino fatto di sentieri, piccole colline, specchi d’acqua e uno scenario vegetale che cambia continuamente. Attraverso un linguaggio tecnologico e al tempo stesso poetico, l’organismo architettonico e l’impianto paesaggistico dialogano con la città. L’allestimento delle aree espositive permanenti comprende una serie di arredi e strutture speciali eseguiti su disegno: 300 vetrine distribuite all’interno del percorso museale, con soluzioni specifiche a livello costruttivo, illuminotecnico, di sicurezza e protezione; 25 boites, vere e proprie stanze tematiche, sospese e incastonate nella parete nord dell’edificio; la lunga scultura antropomorfa che si dipana per 290 metri all’interno del volume principale, accogliendo al proprio interno sedute, spazi espositivi e un complesso sistema di installazioni multimediali.

Lavori su disegno: scultura antropomorfa attrezzata con dotazioni multimediali, sale tematiche, arredi, vetrine e strutture speciali per spazi espositivi. Spazi espositivi. Spazi di lettura e consultazione
Musée Quai Branly
Musée Quai Branly
Musée Quai Branly
Musée Quai Branly
Musée Quai Branly
Musée Quai Branly
Musée Quai Branly
Musée Quai Branly
Musée Quai Branly
Musée Quai Branly