Bonnefantenmuseum. Maastricht 1994

Progetto architettonico e
architettura d’interni:
Aldo Rossi
con Umberto Barbieri,
Giovanni Da Pozzo,
Marc Kocher.

Situato sulla riva orientale della Mosa, di fronte al centro storico di Maastricht, il Bonnefantenmuseum è parte integrante del piano di recupero dell’area industriale Céramique, nell’ambito del quale svolge un importante ruolo di definizione sia del lungo fiume sia del fronte urbano. Opera esemplare e di sintesi alta del lavoro di ricerca elaborato da Aldo Rossi sul tema dell’edificio pubblico, il progetto esprime compiutamente il concetto di museo inteso come luogo urbano. Il complesso si sviluppa ordinatamente in pianta con le gallerie simmetricamente composte in un sistema compatto attorno al blocco centrale, in cui si organizzano l'atrio, lo scalone e la rotonda. Costruito con materiali tradizionali, come mattoni, pietra e zinco, intorno a uno scheletro di cemento e acciaio, l’edificio è caratterizzato dall’uso compositivo della luce naturale, protagonista assoluta dello spazio interno insieme al rigore e all’essenzialità degli arredi, in parte espressamente disegnati da Aldo Rossi per questo intervento e successivamente prodotti in serie da UniFor.

Prodotti di serie: Consiglio Tavoli rettangolari di grandi dimensioni. Cartesio Libreria componibile con struttura modulare. Lavori su disegno: sedie Museo, espositori libri, mobile bar e arredi di complemento. Spazi espositivi. Sale di lettura e consultazione. Archivio.
Bonnefantenmuseum. Maastricht 1994
Bonnefantenmuseum. Maastricht 1994
Bonnefantenmuseum. Maastricht 1994
Bonnefantenmuseum. Maastricht 1994
Bonnefantenmuseum. Maastricht 1994
Bonnefantenmuseum. Maastricht 1994
Bonnefantenmuseum. Maastricht 1994
Bonnefantenmuseum. Maastricht 1994