XX1 Triennale Internazional Exhibition Milano 2016

Red Dot Award 
Communication Design 2016





Warm Modernity
Indian Architecture Building Democracy


Museo Diocesano, Milano
2 aprile - 12 settembre 2016

a cura di Maddalena d’Alfonso
foto Marco Introini





Evento ufficiale della XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano, “Design After Design”, la mostra “Warm Modernity. Indian Architecture, building Democracy” indaga su origini e fortuna dell’architettura partecipata, prendendo spunto dalle esperienze indiane derivate dal protocollo redatto nel lontano 1945 da Otto Koenigsberger, dove si dettano regole ed economie per la pianificazione del prototipo di città processuale.
La mostra, risultato di una ricerca italo-indiana durata 5 anni, illustra le conseguenze della scelta democratica nell'India indipendente, la sua esistenza concreta e i suoi esiti globalizzati, attuali ancora oggi. L’allestimento presenta 4 esempi di Democratic New Towns - Jamshedpur, Bhubaneswar, Faridabad e Chandigarh - esito dell'intreccio tra le esperienze di Frey, Drew e Le Corbusier e le idee dei loro omologhi indiani, Varma, Doshi, Correa, Rewal. Le città vengono descritte analiticamente e documentate attraverso fotografie dello stato attuale, integro come i moderni quartieri europei.
I piani attuati dall'India nel processo di democratizzazione sono da considerarsi il primo passo nell'adozione di un ordinamento inclusivo da parte delle nuove Sovranità Nazionali.
UniFor sostiene l’iniziativa in qualità di sponsor tecnico.